La Storia dal 1911 al 2014

Nel 1911 all’interno della società “La Bagni” qualche intraprendente socio diversificò il proprio impegno agonistico mettendo insieme un gruppo di giovanotti appassionati di calcio dei club di ginnastica “Arte et Marte” e “Acqui Club”, disposti a sacrificare le proprie domeniche per dare vita all’Acqui Unione Sportiva.

Tutto ebbe inizio dalla Serie A fino ad arrivare a disputare campionati in Seconda categoria. E poi sì, “La storia siamo noi” direbbero le Bianche Casacche se potessero parlare: ne hanno davvero visto (ed affrontato) di tutti i colori; dal grigio dell’Alessandria (nata l’anno dopo, nel 1912), al rossoblu del Genoa, dall’azzurro intenso del Novara, all’arancione della Pistoiese ed all’amaranto del Livorno, fino ad intersecare altre divise magari molto meno blasonate, ma non per questo meritevoli di minor rispetto in ambito sportivo.

L’Acqui Calcio ha vissuto momenti esaltanti, in qualche occasione deludenti, comunque sempre in crescita. Anche nei momenti più difficili “i fedelissimi”, assiepati lungo le reti di recinzione o seduti sulle gradinate o meglio ancora nelle più confortevoli tribune, sostengono i Bianchi da oltre cento anni.

Nel 2011 l’Associazione sportiva compie 100 anni e proprio nel centenario arriva la stagione da sogno, una degna cornice per festeggiare ed onorare al meglio il sodalizio termale. Un palmares di vittorie davvero invidiabile: Campionato Coppa Italia Regionale e spareggio sempre Regionale, con una serie di record che resteranno negli annali del calcio dilettantistico… e la storia continua. Arriviamo ai nostri giorni dove l’Acqui ritrova la forza di risalire in serie D grazie all’impegno di alcuni volenterosi e generosi acquesi, ma i tempi sono diversi: molte squadre forti di serie C sono retrocesse in questa categoria ed è necessario un grande impegno.

Arriva la nuova dirigenza che, forte dei passati, prosegue nel brillante impegno annoverando successi dovuti grazie ad una squadra competitiva, contando sull’apporto di energie fresche. Il 2014 è l’anno del maggior trionfo con il salto di categoria che vede i Bianchi della Bollente risalire la china. Una nuova società composta da uno staff ed una rosa di giocatori con ambizioni diverse che si affiancano ai successi nel settore femminile. Questo è l’anno anche della serie C in cui giocherà il gruppo “Acqui Girls” composto da una ventina di ragazze.