È arrivato in punta di piedi a metà del girone di andata, ha portato la squadra tra le migliori del girone di ritorno, ha saputo sfruttare al meglio le qualità di ogni giocatore termale. Mister Buglio, dopo il consueto commento di fine partita (c.s. del 10 maggio) ha voluto sottolineare il lavoro fatto con i Bianchi nel corso di questi sei mesi che merita, però, un comunicato a parte. Ed eccoci alla fine Mister, la squadra ha regalato a tutti noi emozioni particolari… Cosa possiamo dire?

Sono cresciuti tutti i giovani: Scaffia (ha saputo mantenere la sua posizione da giovane titolare), Coviello e Giambarresi (protagonisti di numerose azioni spettacolari), Roumadi (artefice di ben 13 goal) Cangemi e Buonocunto (cresciuti anche loro sia dal punto di vista tecnico e umano), Mugnai (tra i migliori giovani del territorio), Gasparotto (anche se non ha potuto dimostrare il suo valore); Troni e Martinetti (promettenti acquesi) Rovera (portiere della Juniores integrato bene nella Prima squadra), Del Moro (anche lui ha il suo valore) La Rocca (per un giovane come lui essere in panchina della prima squadra è molto importante, è un segnale come la presenza altri ’98 tra cui Ratto). Non ultimo, ricordo Cleur rimasto un anno senza vedere la sua famiglia per l’Acqui Calcio. Si è allenato con me ed ha dimostrato grande personalità e grande carattere…a lui faccio un applauso. Tutti questi giovani sono punti di riferimento per la società e per i giovani amanti del calcio di questa città.

Voglio ricordare anche i più grandi: Innocenti, Rossi, Simoncini, De stefano, Emiliano, Corradino, Genocchio…. sappiamo tutti il loro valore!!! Vorrei sottolineare che mi hanno dato una mano per la crescita del gruppo sia dal punto di vista tecnico sia umano. In particolare il portiere Corradino che ha dimostrato con il suo infortunio di non tirarsi indietro nei momenti di difficoltà.

Ringrazio tutto lo staff (Tony, Mauri, David, Alberto), un saluto ai tifosi acquesi che mi hanno accettato ai quali ho ricambiato con serenità e professionalità e rispetto facendomi sentire il loro calore sia in casa sia fuori casa. Ringrazio Giorno Danna che mi ha portato ad Acqui, Walter Camparo con giocatori speciali, Dino Iuliano che è sempre stato al mio fianco, compreso Boveri, sempre a disposizione della squadra. Volevo ringraziare anche un posto speciale, l’hotel Valentino e tutto lo staff di Lorenzo Perfumo.

A margine della conferenza stampa di domenica indetta dal Presidente Porazza, mister Francesco Buglio ha poi sottolineato alcuni aspetti.
“L’Acqui Calcio è un patrimonio della città ed ora ci vuole continuità per tutti questi ragazzi che hanno dimostrato tanto, i Bianchi saranno sempre i Bianchi ed il mio è un arrivederci”

A cura di Giancarlo Perazzi

Ufficio stampa Acqui Calcio 1911

Commenti

0