Una partita da dimenticare, una partita su cui riflettere. I Bianchi escono sconfitti, ieri sera, nel primo match fuori casa di campionato contro la Novese, finito 0 a 2. Gli avversari sono preparati, forse più organizzati ma soprattutto molto umili. Tante le occasioni perse in 97 minuti di gioco, tante le parole a vuoto: in campo contano i fatti che soltanto la Novese ha saputo concretizzare. L’Acqui Calcio 1911 rimane spiazzata e deve tornare alle tradizioni di una volta: conoscere se stessa, senza peccare di presunzione. Mercoledì si gioca in casa contro la squadra ligure Argentina di Arma di Taggia nella speranza di tornare nella stessa forma della scorsa settimana.

Commenti

0